Punti Patente Punti Patente
Consigli per viaggiare in auto Venerdì, 23 Luglio 2021

Punti patente: come controllare quelli rimasti

Da quasi un ventennio (la sua introduzione risale al 2003) gli italiani hanno il sistema della patente a punti.

Si tratta di un meccanismo per cui al momento del rilascio il saldo punti patente è di 20 punti. In caso di violazione del codice della strada, in base alla gravità della violazione, i punti vengono decurtati e qualora si esaurissero tutti i punti sulla patente bisognerà obbligatoriamente sostenere l’esame di guida per poter tornare a guidare

Quanti punti ho sulla patente? Questa è una domanda ricorrente che gli automobilisti si pongono, specialmente quando commettono un’infrazione e temono di averli persi tutti o che quelli rimasti siano pochi. Esistono diversi sistemi con i quali controllare il saldo punti patente per potersi accertare della propria situazione automobilistica ed eventualmente capire come fare per recuperarli.


Il funzionamento della patente a punti

Ci sono diverse norme che regolamentano il funzionamento dei punti patente. Si inizia, come detto, da 20 punti, ma in caso di assenza di infrazioni si può arrivare fino a un massimo di 30. L’aumento avviene di due punti ogni anno, quindi per arrivare al massimo dei punti bisognerà che negli ultimi dieci anni non si siano commesse infrazioni. Quando si commette un’infrazione stradale, in base alla gravità, vengono tolti dei punti; questi vengono indicati, insieme all’importo della sanzione e agli altri dati, nel verbale che si riceve. In linea generale non si possono perdere più di 15 punti in un’unica volta (qualora si commettessero più infrazioni), ma la patente può comunque essere sospesa o ritirata a prescindere dai punti residui. Questo avviene per le infrazioni più gravi.


Quanti punti ho sulla patente? I neopatentati

Il meccanismo della patente a punti prevede una particolare gestione per i neopatentati, ovvero coloro che hanno preso la patente di guida da meno di 36 mesi (tre anni). Per costoro ogni infrazione costa il doppio dei punti patente. Questo vuol dire che in caso di infrazione del codice della strada che vale 2 punti, a un neopatentato ne verranno scalati 4. Inoltre per recuperare i punti patente i neopatentati dovranno attendere di più, in quanto viene accreditato un solo punto ogni tre anni di assenza di infrazioni.

Le automobili che possono guidare i neopatentati

Oltre alle condizioni particolari per quel che riguarda la gestione dei punti patente, i neopatentati hanno anche dei vincoli sul tipo di automobili che possono guidare. L’articolo 117 del Codice della Strada, infatti, stabilisce che i neopatentati possono guidare solamente automobili che hanno un rapporto tra peso e potenza inferiore ai 55kQ per tonnellata e una potenza non superiore a 95 cavalli (70kW). Questo significa che non tutti i modelli sono accessibili. Questo non significa che i neopatentati debbano accontentarsi di auto di seconda mano o altre soluzioni di ripiego; ci sono modelli, come la EVO3 Electric, che è guidabile dai neopatentati e assicura prestazioni di grande livello e una serie di optional di serie che la rendono completa, sicura, efficiente, elegante e bella da guidare.

Qualunque sia la vettura utilizzata, per i neopatentati vige anche l’obbligo di non superare i 90 Km/h sulle strade extraurbane e i 100 Km/h sulle autostrade.


Il controllo punti patente

Come abbiamo visto è importante conoscere il numero punti patente, anche per evitare, in caso di infrazioni regolari, che il saldo punti patente cali e ci si ritrovi anche per una banale infrazione a vedersi sospendere l’intera patente. Per la verifica punti patente esistono tre diversi sistemi:

  • Numero verde;
  • Il portale dell’automobilista;
  • L’app iPatente.

Conosciamo differenze e caratteristiche di ciascuno di questi metodi.


Il numero verde

Per il controllo punti patente è stato istituito anche un numero di telefono. Il numero verde punti patente è l’848782782 che è attivo 24 ore su 24 e che per ottenere l’informazione sul saldo dei punti patente è necessario fornire, seguendo le istruzioni vocali, il numero di patente e la data di nascita.


Il portale dell’automobilista

Registrandosi a Il portale dell’automobilista si ha la possibilità di verificare in qualsiasi momento il saldo punti patente. Per registrarsi è sufficiente inserire il numero e la data di scadenza della patente e il proprio codice fiscale. Inoltre oltre alle informazioni sul controllo punti patente questo portale consente di monitorare le scadenze della propria automobile (bollo, assicurazione, eccetera) e avere sempre tutto sotto controllo.


L’applicazione mobile

Un terzo sistema per il controllo dei punti patente è quello di scaricare e installare l’applicazione iPatente. Questa, disponibile sia per device iOS che Android, permette di avere direttamente dal proprio smartphone e in qualsiasi luogo ci si trovi l’informazione con il dato dei punti rimasti sulla patente.

Controllare i punti patente è rapido, semplice, sicuro e accessibile in qualsiasi momento. in questo modo tutti possono verificare la propria situazione e capire quando si è vicini al limite e quando, invece, si sono guadagnati i punti per una condotta automobilistica virtuosa.